Riqualificazione energetica per dimore di lusso: ecco come nasce il futuro

Abbiamo sognato una casa a consumo energetico 0, con un’architettura perfetta, completamente progettata in BIM ottenendo un risultato unico. Siamo riusciti a realizzare questo sogno, rispettando tempi di consegna e costi. Ecco come abbiamo fatto la storia.

Dimora di lusso via Bellini Sassuolo

Abbiamo portato avanti un sogno di esclusività con Vitanova e abbiamo realizzato il primo edificio unico. Perché è unico? Siamo riusciti, grazie alla nostra esperienza e alla precisione lavorativa, a coniugare due elementi: la progettazione in BIM e la capacità di ottenere un edificio a zero fabbisogno energetico NZEB.

NZEB è l’acronimo di Nearly Zero Energy Building una sigla di cui sentirete molto parlare. L’Europa ha, infatti, emanato una direttiva secondo la quale entro il 2021 tutte le nuove costruzioni devono avere fabbisogno energetico molto basso, se non pari a zero. E noi di Vitanova abbiamo recepito bene il messaggio realizzando la prima costruzione in Emilia Romagna che rispetta perfettamente questa esigenza. Come? Continua a leggere.

Parti dalle fondamenta per conquistare il cielo

È nelle fondamenta che abbiamo messo il primo paletto di unicità. Viviamo in un’era di continui e repentini cambi di clima. Sono tanti i casi di fortissimi acquazzoni, recentemente qui in Emilia Romagna abbiamo avuto una calamità che ha messo a rischio milioni di abitazioni. Questi acquazzoni non sono un problema solo per le facciate esterne, i serramenti e tutto quello che è a vista delle nostre case, ma anche per le sue fondamenta.

Per questo abbiamo progettato la nostra dimora di lusso con elementi di alta ingegneria e con materiali di prima scelta, a partire dalle fondamenta. Qui abbiamo inserito una speciale guaina bianca che evita, al momento delle calamità naturali, che le fondamenta dell’edificio restino a mollo per troppo tempo. Si evita in questo modo di minare la durata dello stesso edificio oltre che la sua sicurezza.

La facciata della dimora di lusso balza all’occhio

Qual è il primo elemento che balza agli occhi di un edificio? La sua facciata e noi nel caso della dimora di lusso di via Bellini a Sassuolo abbiamo scelto l’eleganza. Inserito perfettamente nel contesto urbano, in una delle più belle zone di Sassuolo, è impreziosito da mattoni facciavista e ceramica, un rivestimento che dona armonia all’edificio.

Sono sempre più di moda, nell’edilizia, le architetture trasparenti, con vetri e grandi finestre. Ma questo tipo di design mal si sposa con i ristretti spazi urbani e con la privacy domestica. Per questo motivo noi abbiamo scelto di donare maggiore privacy alle abitazioni con delle chiusure ad hoc che permettono agli inquilini di godere di ogni angolo della dimora di lusso.

La progettazione come stile di vita lavorativa

La dimora di lusso di via Bellini a Sassuolo, come ho già scritto, non è solo un bellissimo edificio ma anche, e soprattutto, un agglomerato di tecnologia. Partendo dalla progettazione che è stato l’elemento fondante di tutto il lavoro. Sembra assurdo scrivere una frase del genere ma non è così.

Il Building Information Modelling BIM è l’utilizzo di un modello digitale condiviso rappresentante un oggetto in modo da facilitare i processi di progettazione e costruzione. È come un enorme labirinto, una volta che entri dentro la prima fase di progettazione non puoi più uscirne finché ogni elemento non è perfettamente progettato. E con ogni elemento intendiamo tutto quello che sta dentro la casa, dall’elettricità all’acqua alle fondamenta. Tutto.

Un edificio a dispendio energetico zero NZEB

Unico, bello, progettato nei minimi dettagli e a dispersione energetica quasi zero. È davvero il primo edificio in Emilia Romagna con queste caratteristiche. Abbiamo ottenuto, infatti, che ogni appartamenti più piccolo abbia una dispersione energetica di -2 Kwatt e i più grandi (280 mq) di -5 Kwatt. Un bassissimo consumo energetico e un bilancio energetico pari a zero grazie alla tecnologica produzione di energia attraverso pannelli fotovoltaici.

Isolamento dallo smog: per veri amanti della salute

Una dimora di lusso davvero isolata questa di via Bellini a Sassuolo. Ma non solo questo. Sai quanto smog respiriamo ogni giorno quando apriamo le finestre della nostra casa? La dimora di lusso è dotata di serramenti con un sistema integrato di ventilazione meccanica controllata. L’inquilino della dimora può scegliere di azionare ogni ventola o solo una in base alla proprie necessità. Il sistema, che può essere gestito anche in domotica, permette a tutta l’abitazione di avere un ricambio d’aria filtrata, sana e purificata. Quindi elimina dalla dimora l’aria malsana e la sostituisce con aria pulita.